giovedì 19 dicembre 2013

Mobile banking e conto corrente: comodità e sicurezza in pochi click

Oggi mi pregio di ospitare un articolo di un attento osservatore in materia di soldi e finanze personali: Francesco Valente.


Se esiste qualcosa che è stato davvero in grado di rivoluzionare il nostro approccio alla gestione delle risorse economiche questo è sicuramente il "mobile banking", ovvero la possibilità di accedere alla banca tramite i dispositivi portatili.

In una società così frenetica, in cui i tempi si restringono sempre più, la tecnologia ci viene in soccorso, fornendoci degli utilissimi strumenti che ci consentono di risparmiare tempo e fatica, che non di rado si traducono in denaro.

Anche in termini di scelte importanti, come ad esempio l'acquisto di una casa non c’è consulente più efficace di un sito web specializzato.

Affidare i risparmi ad un istituto bancario che venga incontro alle nostre esigenze non è sempre una scelta facile.

Oggigiorno è possibile confrontare e scegliere tra le migliori proposte di conto corrente online che il web offre, in modo da avere un quadro generale delle offerte più convenienti ed economiche disponibili sul mercato.

Alcuni istituti di credito mettono a disposizione delle applicazioni esclusive per effettuare specifiche operazioni, come ad esempio "Banca Mediolanum".

Oltre a quelle più diffuse, esiste un servizio dedicato ad una clientela professionale, che permette di selezionare dal proprio conto un importo da vincolare ed impostare la durata del vincolo.

"Poste Italiane" ha scelto di mettere a disposizione dei sui clienti "PosteMobile" un'app che da la possibilità di attivare on-line la carta prepagata virtuale"E-Postepay", utilizzabile per gli acquisti in rete e ricaricabile dal "Conto Bancoposta".

"Fineco" punta a semplificare i pagamenti con la sua nuovissima applicazione, che consente di pagare le bollette attraverso la fotocamera del proprio tablet o smartphone, oltre alla "geo.localizzazione" degli ATM e l'amministrazione del conto "Cash Park" e relativi investimenti.

Nonostante le banche ci vengano incontro mettendo a disposizione il servizio di "mobile banking", non di rado ci si trova in difficoltà nella gestione delle spese, ma fortunatamente esistono delle applicazioni che fanno al caso nostro.

Da quelle che "geo-localizzano" lo sportello bancomat più vicino, a quelle che consentono di avere un quadro generale delle proprie uscite, con tanto di grafici e bilanci in tempo reale, come per esempio il servizio gratuito di OKY.

Non mancano nemmeno le app dedicate al "trading on-line", e la maggior parte sono gratuite, semplici e intuitive. Alcune di queste si collegano direttamente al conto corrente, protette da un'apposita password, e stanno pian piano diventando strumenti insostituibili nella vita di tutti i giorni.

Tra le applicazioni gratuite dedicate alla piccola impresa troviamo "Live Spese", che permette di registrare le spese lavorative, tenere un registro delle fatture e dei preventivi, differenziando opportunamente i modi con cui vengono effettuati i pagamenti (contanti, carte di credito o bancomat).

Se invece il vostro problema è relativo ad un mutuo a tasso variabile, "Spread-O-Master" potrebbe darvi un aiuto, tenendovi costantemente informati sullo "spread" relativo ai tassi dei "titoli di stato" italiani e tedeschi.

Ma se la vostra passione è la borsa, e avete il timore di fare delle scelte sbagliate, "FantaBorsa" vi consente di simulare delle vere e proprie operazioni,in modo tale da fare i vostri investimenti senza dover rischiare di perdere del denaro. I risultati ottenuti andranno a comporre una classifica speciale dedicata ai giocatori più "vincenti".

Tra le applicazioni spopolano quelle destinate alla gestione dei bilanci, familiari o individuali, come "Mint" " Ace Budget" o "Family Finance", che elaborano grafici, tabelle e quant'altro per consentirvi di non perdere mai di vista la situazione economica e il rapporto entrate/uscite.

Si possono fissare dei budget a scadenze settimanali o mensili, in modo tale da fare raffronti tra i periodi selezionati e capire su cosa tagliare le spese.

Esistono anche app per "sprovveduti" che mettono in guardia gli spendaccioni da un imminente esaurimento delle proprie finanze, come "MoneyWiz", scaricabile al costo di 3.99€.

Tra quelle a pagamento, vale la pena ricordare "I miei soldi" (1.59€), che tiene conto dei movimenti effettuati riordinandoli in varie categorie,"Money Book" ("2.39"), che fa una stima dei consumi medi giornalieri registrando i vari movimenti, o "eMoney" (0.79€) che consente le transazioni tra carte prepagate e conti, preventivamente registrati, oltre ad avvertire in che modo vengono effettuati i pagamenti.

Da ultimo ricordo il già citato OKY (disponibile sia su internet che sul cellulare) che permette di gestire i propri soldi capovolgendo lo schema classico e attraverso l’uso di barattoli insegna a gestire i propri soldi in maniera semplice ed efficace.

Francesco Valente

2 commenti:

  1. Grazie mille x l'e-book gratuito sull'indipendenza finanziaria!! E' uno dei migliori che ho letto, chiarissimo e "to the point". Mi aiuterà' in qst momento x me di massimo focus: CONCRETIZZARE i miei sogni. (lo so il mio commento non c'entra niente qui ma non sapevo dove postarlo). Ciao Filippo, a presto! :-) Gala

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie del commento e dei compliemtni, Gala: lo pubblico in home page qui sulla destra. A presto! Filippo

      Elimina

aaa