domenica 9 giugno 2013

I soliti noti?

In questi giorni sento molte persone che parlano della situazione economica americana (che poi a ruota influenza anche quella europea e quindi italiana).

Alla luce dei dati macroeconomici positivi che gli USA stanno evidenziando, si comincia ad ipotizzare di essere finalmente in fondo al tunnel di questa crisi che ci attanaglia ormai dal 2008.

Ma a quale prezzo, dico io?

Ecco un interessante articolo di Bill Bonner che ci spiega come gli "amici degli amici" possono parassitare il resto della popolazione grazie alle loro connessioni con l'establishment.

L'articolo ci informa che gli USA hanno sperimentato una ripresa della ricchezza sin dal 2008, avvenuta soprattutto nel mercato azionario.

Il 20% degli investitori nel mercato azionario possiede l'80% delle azioni.

Che dire invece di tutti quegli americani che hanno perso la loro ricchezza a causa della bolla immobiliare?

Questa ripresa non è per loro: si sono fatti soggiogare dalle illusioni della pianificazione centrale e ancora si lasciano soggiogare dalle sue promesse facendo la fila per prestiti subprime.

Mentre continua il drenaggio di ricchezza (dall’economia reale a quella della finanza)  attraverso la stampante dello zio Ben (Ben Bernanke, presidente della FED, la Banca Centrale Americana, che continua a stampare moneta per sostenere le banche), l’economia reale si aggrappa a qualsiasi cosa pur di rivivere il sogno americano ormai in frantumi.

Vogliono tornare alla situazione pre-crisi.

Per questo apriranno la porta al funzionario statale che suonerà al campanello: "Salve, mi manda lo stato e sono qui per aiutare."

Ecco le parole di Bonner:

“L'oro sembra tornare sui suoi passi molto velocemente.
E' salito di $38 l'oncia ieri.
Naturalmente l'ingerenza monetaria della FED non funziona. Ed è molto probabile che causerà un disastro finanziario.
Ma il più grande scandalo della politica della banca centrale di oggi è essenzialmente il più grande furto di tutti i tempi.
I modi normali in cui la ricchezza è distribuita potrebbero non essere perfetti, ma sono il meglio che la natura può fare.
Le persone la guadagnano, la risparmiano, la rubano oppure si arricchiscono investendo.
O semplicemente hanno fortuna...
Normalmente, in altre parole, la ricchezza finisce per essere distribuita in modo non pianificato ed incontrollato.
Le persone fanno del loro meglio e le chip cadono dove dovrebbero.
Ma ci sono le banche centrali.
Stanno creando un nuovo tipo di ricchezza
.
Non è reddito salariale.
Non è il prodotto degli investimenti di capitale.
Non è il risultato di miglioramenti tecnologici o produttivi o del duro lavoro o dell'auto-disciplina... o una di qualsiasi delle altre cose che portano ricchezza e prosperità.
Invece viene creata dalla banca centrale "dal nulla".
Questa nuova ricchezza non è come quella normale.
Queste chip non cadono dove dovrebbero; ma vengono prima spostate.
La FED crea nuovo denaro (non più ricchezza... solo nuovo denaro).
Questo nuovo denaro va nel sistema bancario, facendo finta di avere lo stesso valore del denaro per cui la gente lavora.
E le persone con buoni collegamenti con le banche
sfruttano il credito a buon mercato derivato da questo nuovo denaro per impiegarlo nella speculazione finanziaria.
Questo è quello che abbiamo osservato nei mercati finanziari negli ultimi quattro anni.
Da Chris Martenson di PeakProsperity.com:
L'elemento centrale del piano magico di ripresa di Bernanke è quello di spingere tutti ad accendere prestiti, a spendere e ad "investire" in azioni, obbligazioni e altre attività finanziarie.
Ma ha contribuito a stravolgere il paesaggio economico verso asset rischiosi e lontano da porti sicuri.
Ecco perché un prestito di due anni al governo degli Stati Uniti vi frutterà al netto solo lo 0.22%, un tasso che è di gran lunga inferiore anche al tasso ufficiale di inflazione.
In altre parole, prestare al governo $10 milioni vi frutterà appena $22,000 l'anno e perderete ricchezza nel processo perché l'inflazione riduce il valore dei vostri $10 milioni di $130,000 l'anno.
Dopo i due anni, avrete $44,000 ma sarete sotto di $260,000, per una perdita netta di $216,000.
Quella ricchezza, o potere d'acquisto, non solo è svanita: è stata presa dal processo di inflazione e trasferita a qualcun altro.
Ma a chi?
Dove finiscono le chip?
Mentre la FED punisce i risparmiatori onesti, le azioni e le obbligazioni salgono ogni volta che viene annunciato un nuovo giro di stampa di denaro.
E anche le vendite di yacht continuano a salire, fino a quando la FED ne promette di più.
Il risultato? Da Pew Research:
Durante i primi due anni di ripresa economica della nazione, il patrimonio netto medio delle famiglie nel 7% più alto della distribuzione della ricchezza è aumentato di circa il 28%, mentre il patrimonio netto medio delle famiglie nel restante 93% è sceso del 4%, secondo un'analisi del Pew Research Center in base ai recenti dati pubblicati dal Census Bureau.
Queste ampie variazioni sono state guidate dal fatto che il mercato azionario e obbligazionario hanno sperimentato un rally nel periodo 2009-2011, mentre il mercato immobiliare è rimasto piatto.
Le famiglie benestanti in genere hanno i loro patrimoni concentrati in azioni e altre partecipazioni finanziarie, mentre le famiglie meno abbienti concentrano tipicamente la loro ricchezza nel valore della loro casa.
Dalla fine della recessione nel 2009 fino al 2011 (l'ultimo anno in cui sono disponibili i dati del Census Bureau sulla ricchezza), le 8 milioni di famiglie negli Stati Uniti con un patrimonio netto al di sopra degli $836,033 hanno visto aumentare la loro ricchezza aggregata di circa $5.6 bilioni, mentre le 111 milioni di famiglie con un patrimonio netto pari o inferiore a tale livello hanno visto un calo della loro ricchezza di circa $0.6 bilioni.
Ci potrà anche essere una "ripresa" in corso ma si tratta di una ripresa per i ricchi, non per la classe media.”

Sono dati su cui riflettere quelli esposti da Bonner… è possibile basare una ripresa duratura dell’economia su questi presupposti?

O la FED sta drogando l’economia americana e sta creando le basi per una bolla di proporzioni mai viste prima?


Godiamoci questo video... divertente e illuminante allo stesso tempo:



Alla tua Indipendenza Finanziaria

Filippo

Nessun commento:

Posta un commento

aaa