lunedì 26 settembre 2011

Dove stiamo andando?


Avrai sicuramente sentito che “c’è la crisi”.

Quasi ogni giorno sentiamo notizie di Borse che crollano, che i prezzi degli immobili non crescono più come una volta, che le tasse salgono sempre di più, che le pensioni ce le sogneremo, ecc…

Insomma, un periodo storico molto stimolante!! : - ))

In realtà lo è veramente, molto più che in passato.

Se ci pensi siamo passati
dall’era agricola, in cui, fino a 300 anni fa, la ricchezza era la terra: chi la possedeva era ricco
all’era industriale: dove contavano le fabbriche e la produzione
all’era dell’informazione: chi possiede quella giusta e sa come utilizzarla diventa ricco.

Il guaio è che troppe persone non si sono accorte di questo cambiamento.

Nell’era industriale il ragionamento era di andare a scuola e poi trovare un posto fisso per giungere infine alla pensione.

Tantissime persone credono ancora di vivere in questo sistema ma avranno, ahimè, pessime sorprese.

Nell’era attuale vincerà invece chi è in grado di gestirsi e chi sa trovare e usare le informazioni giuste.

La crisi attuale è tutt’altro che finita e la società come noi la conosciamo subirà un grande cambiamento.

Finora potevamo rappresentarla come un rombo:

/\
\/

In cima vi erano poche persone ricche, al centro moltissime persone chiamate “classe media”, in basso poche persone considerate “povere”.

In futuro avremo il cosiddetto effetto clessidra:

\/
/\


La classe media andrà sempre più assottigliandosi e coloro che saranno costretti ad uscirvi dovranno decidere se andare ad ingrossare le fila dei ricchi oppure quelle dei poveri.

Tu dove vorrai andare?

Ecco perché oggi ti parlo delle “informazioni giuste”.

Alcuni amici e colleghi (investitori esperti) stanno organizzando un breve corso, della durata di un week-end, denso di informazioni preziosissime e soprattutto di esercizi pratici.

Sto parlando del “Genio del Denaro”.

Il 15 e il 16 ottobre a Milano.

Due giorni in cui le nozioni saranno tante e molto utili ma che hanno solo due OBIETTIVI:

1) Farti conoscere persone con cui fare squadra (per fare insieme investimenti, per confrontarti sui risultati che raggiungi, ecc…);

2) Farti uscire con la tua strategia personalizzata per diventare un investitore professionista (quindi con già la tua idea, in quale campo, con chi realizzarla, con quali tempistiche, ecc..).

Cosa vuol dire diventare “un investitore professionista”?

Vuol dire non più (o non solo) lavorare per altri ma lavorare per “seguire i tuoi affari”.

Che non significa “farti gli affari tuoi”... : - ))

Ma vuol dire cominciare a lavorare VERAMENTE per te stesso e per i tuoi cari.

Solo così si arriva all’Indipendenza Finanziaria.

Il 5 ottobre c'è stato un seminario online gratuito (anche detto "webinar") in cui si è parlato di diventare finanziariamente liberi ed è stato spiegato con più dettaglio cosa si farà nel corso:

Clicca qui per vedere la registrazione.

Il costo di questi due giorni è veramente basso.

Ma ti dirò di più: se ti iscriverai al corso usando il codice coupon sc1021 , avrai diritto ad un ulteriore 20% di sconto sul prezzo già scontato (quindi se per es. ti chiami Marco, quando ti chiedono di inserire il nome e la mail alla voce nome inserirai "Marco/sc1021").


…e potrai cambiare il tuo destino finanziario per sempre.

Parlando di crisi, ecco il punto di vista del "Grillo parlante":



Alla tua Indipendenza Finanziaria

Filippo

PS: i posti al corso sono limitati, affrettati!!





Nessun commento:

Posta un commento

aaa