venerdì 29 luglio 2011

Break-Even Point... che roba è?


Il Break-Even Point è un indicatore molto usato in finanza che ci può servire anche nei nostri bilanci famigliari.

Vediamo come.

Il Break-Even Point, in una azienda, è un punto di equilibrio.

E’, per dirla in soldoni, quel livello di ricavi che mi permette di coprire i costi fissi.

Una volta che abbiamo raggiunto tale punto d’incontro possiamo tirare un bel sospiro di sollievo perché tutti i costi fissi saranno ripagati (sui costi variabili abbiamo maggiormente il controllo e possiamo giocarcela molto meglio).

E’ una sorta il valore minimo di ricavo necessario per la nostra sopravvivenza.

Come lo calcoliamo ‘sto Break-Even?

Come potrai ben immaginare più conosciamo a fondo il nostro “bilancio” famigliare, e più sarà semplice calcolarlo…

Vediamolo brevemente.

Sommiamo tutte le spese fisse: per es. il mutuo, la scuola privata dei figli, eventuali pagamenti a rateali di vario genere (macchina, elettrodomestici, vacanze…), assicurazione e bollo auto, ecc… mettici tutto quello che non puoi evitare di pagare e che ha un importo più o meno prestabilito.

Così facendo arriverai ad una somma, che non è altro che il livello di guadagni minimo a cui dovrai necessariamente arrivare per evitare di dover fare debiti.

Saprai quanti mesi devi lavorare solo per pagare i costi fissi.

Ti consiglio di calcolarlo periodicamente ad ogni inizio d’anno (ma se non lo hai mai fatto, fallo ora! anche se siamo a fine luglio).

Perché è importante?

Perché scoprire di possedere quanto occorre a saldare il proprio mutuo, o scoprire di avere risparmi tali che ti permetterebbero un respiro di 6 mesi, psicologicamente ti può aiutare ad affrontare la vita ed il lavoro in modo diverso.

Viceversa se scopri che è necessario lavorare quasi tutto l’anno solo per coprire i tuoi costi fissi, ti consiglio di rivederli per capire dove possono essere ridotti, perché vivere con l’ansia di “dover pagare” ci fa sentire una macchina che produce soldi, ma esclusivamente per altri.

Nelle aziende, come in famiglia, conviene che ti metti con calma a tavolino, magari con i vari componenti della famiglia, perché avere un obiettivo comune è il modo migliore per creare sinergie, ed ancora più semplicemente ci permette di credere e realizzare i nostri sogni.


Ti lascio con “pillole di saggezza quotidiana”…:




PS: anche quest’anno questo blog si prende un po’ di vacanza... ;-)))
l'aggiornamento verrà ripreso a settembre: ti auguro splendide e ritempranti vacanze!!!!!



Alla tua Indipendenza Finanziaria

Filippo





2 commenti:

  1. Grazie Filippo per la tua saggezza finanziaria...
    e buone vacanze

    RispondiElimina
  2. Grazie Roberto, auguro magnifiche vacanze anche a te!

    RispondiElimina

aaa