venerdì 22 aprile 2011

Come è andata?!?!


UAO… ecco la mia prima impressione al primo Millionaire Mind Intensive tenuto in Italia…

3.500 persone con una energia incredibile ad ascoltare il Guru n. 1 della ricchezza personale: T. Harv Eker.

Sono stati 3 giorni impegnativi ma ne valeva la pena: abbiamo fatto tantissimi esercizi e “disimparato” tante cose errate che avevamo su cosa pensiamo del denaro e del successo.

Nonostante l’orario fosse molto tosto (3 giornate piene dalla mattina alle 9 fino alle 23 e oltre la sera) il tempo è praticamente volato.

Ho conosciuto tante persone interessanti, diverse delle quali seguono questo blog, è stata una gran bella esperienza, ne valeva proprio la pena.

Il punto dal cui Eker è partito è la nostra mente: perché spesso siamo contrari al cambiamento?

Perché la mente ha come primo obiettivo quello di PROTEGGERCI!

Ma proteggerci da cosa?

Proteggerci dal dolore.

Ecco allora che quando ci si presenta una cosa nuova, anche se in qualche modo vediamo che potrebbe migliorare le nostre vite, essere una vera opportunità, noi ci blocchiamo e preferiamo rimanere dove siamo.

Ti è mai capitato?

A me diverse volte.

Di fronte ad un cambiamento i miei primi pensieri sono stati: “non ho tempo, non ho voglia, è troppo impegnativo, sarà una bufala, non sono in grado, se fosse così bello perché non lo fanno tutti….

La mente è come la sentinella su una nave: il suo compito è di urlare per avvertire il capitano del pericolo.

In ogni situazione in cui ti trovi il tuo cervello esamina continuamente quello che è sbagliato o quello che può andar male.

La sua frase preferita è “cosa succederebbe se…?

Ecco come agisce la nostra mente: ci fa rimanere nella nostra “zona di comfort”, cerca situazioni familiari, statiche, conosciute e comode.

Ma queste zone corrispondono alle zone del denaro, sono come contenitori: più sono grandi e più cose potranno contenere (soldi, amicizie, amore, successo, generosità…).

Quando la mente rifiuta qualcosa perché ti fa uscire dalla tua zona di comfort, tu le dici: “grazie per averlo fatto presente” e vai ad acchiappare l’opportunità nuova che ti si para davanti.

Facciamo quindi un piccolo esercizio insieme questa settimana:
ogni volta che in questi 7 giorni ci troveremo di fronte a qualcosa che ci porta fuori dalla nostra zona di comfort, perchè nuovo o perchè qualcosa che magari temiamo o che non sappiamo dove ci porterà (può essere una telefonata che non ci va di fare o andare in palestra invece di rimandare continuamente o chiedere scusa a qualcuno o studiare qualcosa di nuovo che ci migliora o segnarci le spese ogni giorno…),
quando cominciamo a sentire la vocina “non ho tempo, non ho voglia, è troppo impegnativo ….” allora replichiamo con un sorriso e diciamoci mentalmente “grazie per averlo fatto presente” e andiamo avanti, senza farci fermare.

Godiamoci ora alcune foto "insolite"... :-)))




Alla tua indipendenza finanziaria,

Filippo

PS: Se vuoi conoscere meglio il lavoro di EKER, CLICCA QUI

PPS: Ti auguro una BUONA PASQUA!!!!!!!

8 commenti:

  1. C'ero anch'io al corso di Eker. E' stato super favoloso. Sono strafelice di averlo frequentato e l'anno prossimo ci porto anche i miei figli. Ciao! Fiorella

    RispondiElimina
  2. Ciao Filippo, e' stato un vero piacere conoscerti.
    Ti voglio ringraziare per avermi dato la possibilita' di conoscere Eker e partecipare al suo seminario.
    E' stata una esperienza veramente "dirompente ", l'esercizio della freccia e' stato semplicemente "unico" ( considera che avevo letto interamente la liberatoria molti giorni prima del corso... e ti lascio immaginare il mio stato d'animo !!!.... prima dell'esercizio).
    Ho iniziato a fare quello che ci ha insegnato... sicuramente frequentero' altri suoi seminari ( ci devo portare assolutamente la mia compagna) e corsi.
    Auguro a tutti di avere la fortuna che ho avuto io di fare questa esperienza, e chi ha partecipato capisce quello che intendo dire.
    Grazie ancora.
    A presto
    Ciao Daniele
    Ps Auguri di Buona Pasqua

    RispondiElimina
  3. Ciao Filippo,
    come promesso eccomi a postare anche la mia esperienza da buon "compagno di banco".
    Sono stati davvero tre giorni stimolanti soprattutto a livello emotivo.
    Personalmente, come ti avevo già accennato, inizialmente ero un po' deluso dalla mancanza di contenuti concreti di immediata applicazione e dalla direi ossessionante vendita caterpilliana.
    Tuttavia, ritornato al "real world", mi sono reso conto del grandissimo lavoro che Eker e i suoi hanno operato nella mia mente, sono carico, ho un'energia stratosferica e una voglia di affrontare le sfide quotidiane praticamente inesauribile!!
    Non so se anche per te è stata la stessa cosa, ma nei due giorni successivi, ho accennato pochi concetti a alune persone care e con mio GRANDE stupore abbiamo costituito un team "d'attacco" per incrementare rapidamente il nostro "passive income" non è incredibile?
    GOOD OR GOOD???
    Penso che la forma mentis proposta da Eker dia veramente una marcia in più perchè ci rende attraenti emotivamente e se è vero che i nostri pensieri determinano le nostre sensazioni che determinano le nostre azioni... La realtà non può essere che una figata!!

    Concludo con una citazione, anzi due, che mi ripeto più o meno 300 volte al giorno:

    1. Così come ti comporti nelle piccole cose, ti comporti nelle grandi cose.

    2. You can be right OR you can be rich!

    Ciao Filippo, ci vediamo a Bologna.

    RispondiElimina
  4. Il millionaire mind intensive di T. H. Eker e'stata un'esperienza che ha cambiato,profondamente,il mio modo di vedere il danaro ed ha sradicato falsi pregiudiuzi che tutti noi,inconsciamente, ci portiamo dentro dall'infanzia.
    Chi non ha partecipato al corso ha perso uno di quei treni che poche volte passano nella propria vita.
    Grazie di cuore Filippo!
    Alla nostra indipendenza finanziaria!
    Vittore.

    RispondiElimina
  5. Grazie a tutti voi per la vostra testimonianza! Chi non ha partecipato forse farà fatica a capire tutto l’entusiasmo di chi ha partecipato al corso…
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  6. Cari MILIONARI!!!è BUONO O BUONO??? tre giorni decisamente diversi dal solito!! ho imparato un mucchio di cose e vi dirò il giochino dei sette barattoli non è niente male.
    Soprattutto la cosa più entusiasmante che ho visto è stata la vendita dei suoi prodotti!!!!!tecniche incredibili BRAVO EKER sicuramente riparteciperò e frequenterò qualcosa.
    Un saluto da CASHFLOW CLUB MILANO

    RispondiElimina
  7. Ciao Filippo, io credo che il merito principale di Harv sia stato quello di aver DEMOLITO tutto il castello di artificiosità e di meccanismi di protezione che la nostra mente si è creata nel corso degli anni, usando un linguaggio diretto, senza fronzoli, a volte duro ma inequivocabile: il tutto coadiuvato da esperienze emotive assolutamente uniche (come ad esempio l'esercizio della freccia).
    Come fecero i Romani con Cartagine, credo che sarà molto difficile che si possa ricreare questa sovrastruttura, a meno che non ci mettiamo del nostro per rituffarci nella mediocrità.
    Io, personalmente, non ne ho alcuna intenzione.
    La strada per la ricchezza è tracciata: avanti!
    Buona Pasqua a tutti!

    RispondiElimina
  8. Ciao Filippo,
    anche io ero a Rimini e dopo lo tsunami EKER, la mia vita non è più quella di prima....per anni ci hanno imbottito la testa di "bullshit" sul denaro, sulla scuola, sul posto fisso, la paura e sono bastati 3 giorni per capire che prima di cambiare il mondo dobbiamo cambiare noi stessi!?!?!?!!?! Ora pensare di poter cambiare non è più un sogno ma un obiettivo e la consapevolezza di poterlo fare, è il miglior combustile per iniziare il viaggio verso la LIBERTA'. Diventare un Guerriero Illuminato per rendere migliori le persone intorno a noi è il dono più grande che Harv mi ha lasciato e per questo sono pronto a lottare ogni giorno.
    VIVA LA LIBERTA'

    RispondiElimina

aaa