giovedì 17 marzo 2011

Millionaire Party – seconda puntata


Ieri parlavamo di “cambiare il nostro indice finanziario.”

Ecco quindi due regole di base:

1) definisci con chiarezza il tuo stile di vita ideale (cosa voglio? Una casa più grande o più bella? Come è arredata? Una macchina nuova? Dove sono? Con chi sono? Qual è la mia giornata ideale? Ho tempo per me stesso e la mia famiglia o lavoro 14 ore al giorno?)

2) Associa tanto, tanto, tanto dolore alla tua vita attuale: è la spinta per cambiare direzione, per cambiare vita. Di solito non ci muoviamo perché associamo dolore all’ignoto, al metterci in gioco rispetto alla vita attuale che magari ci facciamo andar bene così… è la nostra prigione più grande.

Eker afferma che non devi aspettare di avere soldi per fare soldi, devi imparare a gestire anche un solo euro.

Insegna per esempio la tecnica dei 6 barattoli, molto simile al post sulle “carte magiche” che abbiamo visto qualche tempo fa.

Ogni mese lo stipendio lo divido in 6 parti.

Vediamo i primi due barattoli:

- nel primo barattolo (che può essere un conto corrente o una carta prepagata o quello che vuoi tu) che chiamerò “indipendenza finanziaria” metto il 10% dello stipendio: quando questa sarà diventata una ABITUDINE sarò sulla via giusta per l’indipendenza finanziaria!

- nel secondo barattolo che chiamerò “divertimento” metto un altro 10% dello stipendio… e lo spendo per il mio tempo libero! (ma non un soldo di più… né uno di meno): in questo modo associo piacere nell’avere disponibilità di denaro e contribuisco a cambiare il mio atteggiamento.

Questo non vuol dire che il denaro sia la cosa più importante nella vita (e questo l’ho già ribadito più volte nei post del passato) ma è importante nel suo ambito…

se per esempio vado in banca e dico: “sono una persona di gran cuore, posso non pagare la rata di mutuo per questo mese?”

oppure vado dall’azienda che mi fornisce l’elettricità e dico: “sono una persona molto spirituale, prego e mi comporto bene, posso non pagare le bollette?

secondo te mi danno retta? Oppure mi danno una pedata nel sedere?

Allo stesso modo il buon cuore è importante nel suo ambito (nei rapporti con la famiglia, col marito/moglie, con gli amici, col prossimo…) e la spiritualità è importante nel suo.

Tornando alle abitudini: dobbiamo creare nuove abitudini produttive!

E’ stato dimostrato scientificamente che se una persona ripete qualcosa dalle 40 alle 60 volte, per lui dopo diviene una abitudine (interessante… lo si può sfruttare in tanti ambiti!).

Per questo EKER in 3 giorni di corso da una marea di informazioni ma poi consegna a ciascuno un piccolo manuale con un esercizio al giorno da fare per i 90 giorni successivi: solo così si riprogrammano le abitudini e il cervello!

Possiamo dire che il corso di EKER non dura solo 3 giorni ma in realtà… sono 3 giorni e 3 mesi!

Goditi questo "musical", :-DD




Alla tua indipendenza finanziaria,

Filippo

Nessun commento:

Posta un commento

aaa