venerdì 4 febbraio 2011

L’ascesa di un magnate


Qualche tempo fa è uscita la notizia che Carlos Slim, magnate messicano delle telecomunicazioni e da molti considerato l’uomo più ricco del mondo (avendo superato Bill Gates), ha comprato una casa a New York, sulla Quinta Avenue, per il prezzo record di 44 milioni di dollari.

Fin qui nulla di particolare: la cifra che a noi potrebbe sembrare sproposita (anche se si tratta di una residenza famosa e storica di Manhattan, una delle pochissime residenze private unifamiliari rimaste nella zona), per l’uomo più ricco del mondo è solo una piccolissima percentuale dei suoi averi.

Quello che invece mi ha colpito moltissimo è un altro aspetto: chi gliel’ha venduta.

A vendere è stato infatti Tamir Sapir, un altro milionario.

E allora? ;-)))

La cosa interessante è che Sapir è partito facendo il tassista!

Immigrato della Georgia, Sapir è arrivato in America nel 1973 e ha iniziato a lavorare come tassista a New York.

Mettendo da parte risparmi per acquistare un negozio di elettronica, si è conquistato principalmente la clientela russa.

Alla fine ha stabilito contatti con la delegazione Sovietica alle Nazioni Unite a New York e ha cominciato a commerciare materiale elettronico in cambio di contratti petroliferi che poi ha rivenduto a compagnie americane.

Investendo i profitti in beni immobili a Manhattan, è diventato un milionario nel 2002, meno di trent'anni dopo essere arrivato in America senza un soldo in tasca.

Oggi Sapir sta diventando noto come il "tassista milionario" d'America.

Questo è un esempio di come nella strada verso l’indipendenza finanziaria non importa il punto dal quale partiamomolto più importante è dove vogliamo arrivare.


"In fondo al cuore le donne pensano che compito dell'uomo sia guadagnare soldi, e compito loro spenderli" Arthur Schopenhauer

Ti lascio con uno sketch strepitoso su Tremonti:




Alla tua indipendenza finanziaria,

Filippo

Nessun commento:

Posta un commento

aaa