mercoledì 17 marzo 2010

Potenza rosa

potere alle donne
In una recente indagine di Infocamere, le imprese create e condotte da donne hanno resistito meglio alla crisi.


E’ stata l’occasione per registrare un fenomeno crescente in Italia (3.243 nuove imprese al femminile tra marzo e settembre 2009): donne intraprendenti che hanno smesso il proprio lavoro dipendente e hanno cominciato una attività propria.


Lo hanno fatto (e lo fanno) per svariati motivi: per curare i propri figli ma con poi la voglia di tornare a lavorare, per entrare in un ambiente più creativo e flessibile o anche per lasciare un segno del proprio passaggio in questa vita.


Sono sempre rimasto affascinato dal creare qualcosa di proprio (ed è anche per questo che ho creato questa mia presenza su internet) e sono convinto che, nonostante gli imprenditori siano ancora in forte maggioranza uomini, le donne abbiano una marcia in più (lo dico a mio discapito, in quanto maschio ;-)))).


Visto che le donne sono le effettive responsabili dell’intera gestione di una famiglia, ed esercitano questo ruolo da generazioni, questo fa si che esercitino quotidianamente doti di organizzazione del tempo, gestione delle risorse umane e gestione dei team di lavoro: andare a fare la spesa, mettere in ordine casa, pulire e spolverare, preparare la cena tutte le sere per i loro "cari", stirare, ecc… richiedono qualità, specie se le donne nel contempo lavorano, cui gli uomini non si devono confrontare.


Questo mi dà lo spunto per un’altra considerazione: molto spesso le donne pensano “non voglio occuparmi delle finanze di famiglia, se ne occupa mio marito”. Decisamente sbagliato!


Le donne hanno quella naturale concretezza che – ahimè – alle volte a noi uomini manca: sono più prudenti di noi e raramente fanno il passo più lungo della gamba, sanno valutare cogliendo il quadro generale.


Il mio consiglio è quindi: affronta insieme a tuo marito (ma anche ai figli quando sono abbastanza grandi!) il discorso delle entrate e uscite famigliari e gestiscile facendoti ispirare dallo Special Report gratuito “I 7 passi verso l’indipendenza finanziaria”.




Alla tua indipendenza finanziaria,

Filippo

cosa ne pensi? mi farebbe piacere conoscere la tua opinione... lascia un commento!


2 commenti:

  1. Grazie Filippo per questo sostegno alle donne!!!

    RispondiElimina
  2. De nada, è un riconoscimento dovuto e pienamente meritato.

    RispondiElimina

aaa