giovedì 18 febbraio 2010

Be stupid

Renzo Rosso
Be stupid, sii stupido.


E’ la nuova campagna pubblicitaria della Diesel, che sta già diventando una moda.


E’ un messaggio di forte impatto emotivo, è accattivante.


Dapprima ho pensato: l’ennesima trovata del marchio Diesel per essere vicino ai giovani.


Riflettendoci un po’ più attentamente mi sono reso conto di come sia l’ultima abilissima mossa dello staff di marketing di Renzo Rosso.


Se ci pensiamo, comprare un paio di jeans (specie per noi maschietti) non è una cosa poi così coinvolgente: basta che siano comodi, che abbiano un bel taglio e che ci stiano bene.


Ecco allora che la pubblicità deve intervenire per creare qualcos’altro: le EMOZIONI.


L’acquistare jeans non diventa più semplicemente comprare degli abiti per ripararsi dal freddo o per andare in giro in maniera decorosa (qui le ragazze mi urleranno contro… ;-)))) ma diventa qualcosa di più.


Frasi come “smart listens to the head, stupid listens to the heart” (ossia gli intelligenti ascoltano la mente, gli stupidi ascoltano il cuore) oppure “smart may have the brain but stupid have the balls” (gli intelligenti avranno pure il cervello ma noi stupidi abbiamo le palle!) ci portano a diventare una tribù, diventiamo un gruppo cui appartenere con orgoglio (magari dopo aver speso 200 euro per un paio di jeans).


Se facciamo acquisti “col cuore”, magari al momento in cui usciamo dal negozio ci sentiremo meglio… poi quando a fine mese guardiamo l’estratto conto il sorriso scompare immediatamente (e magari ci ritroviamo con un paio di jeans nell’armadio che non sappiamo quando mettere o che ci sta troppo stretto).


E’ per questo che la Diesel (così come tante altre, non ce l’ho con questo marchio in particolare) ci vuole far “spegnere” il cervello ed accendere il cuore.


Questa cosa mi ha fatto pensare ad un’altra frase, di Jean de La Bruyère, forse non così accattivante come gli slogan della Diesel ma secondo me molto molto più vera, che ho adattato al nostro caso: “al mondo non ci sono che due modi per fare soldi: o grazie alla propria ingegnosità o grazie all'imbecillità altrui”.


Cerchiamo di non permettere agli altri di realizzarsi grazie alla nostra stupidità : BE SMART! (sii furbo)


Ti lascio con una gustosa sequenza di domande stupide....








Alla tua indipendenza finanziaria,

Filippo

Nessun commento:

Posta un commento

aaa